avatar

Gestire un database con SQL Server @ Serena Sensini | Giovedì 17 Novembre 2022 | 3 minuti

Come creare un database? Come gestirlo? Cosa sono i database di sistema? Queste sono solo alcune delle domande a cui cercheremo di rispondere oggi: parliamo quindi di come gestire un database con SQL Server!

Cosa vedrai

Definizione di database

In SQL Server è una raccolta di una o più tabelle in cui vengono organizzati e memorizzati dei dati strutturati.

Ogni tabella sarà costituita da diverse righe e colonne, che vengono chiamate rispettivamente anche record e attributi.

Database di sistema

SQL Server contiene principalmente quattro database di sistema (master, modello, msdb, tempdb). Ciascuno di essi viene utilizzato da SQL Server per scopi separati; di tutti i database, il database master è il database più importante. Il database master contiene informazioni sulla configurazione del server SQL.

Il database model imposta un template per ogni database appena creato. Serve come modello per il server SQL per creare un nuovo database.

Il database msdb viene utilizzato principalmente da SQL Server Management Studio e SQL Server Agent per archiviare attività di sistema come jobs del server SQL, posta, broker di servizi, manutenzione, cronologia di backup del database di utenti e di sistema, informazioni sulla replicazione, e molto altro.

Dal nome del database stesso, possiamo identificare lo scopo del database tempdb: questo è accessibile da tutti gli utenti nell’istanza di SQL Server ed è un luogo dove si procede all’archiviazione di tabelle temporanee (globale e locale) e stored procedure temporanee che contengono risultati intermedi durante l’ordinamento o l’elaborazione di query e i cursori.

Creare un database

Per aggiungere un database alla nostra istanza SQL Server, sarà sufficiente cliccare con il destro sulla voce “Database” nella finestra a sinistra e inserire le informazioni richieste, come mostrato in figura:

Creazione di un database Creazione di un database

Per il nome del database, scegliere un nome che sia significativo ma non eccessivamente lungo: capiterà molto spesso infatti che si debbano eseguire delle query in cui, oltre a scrivere il nome della tabella, sarà necessario scrivere anche il nome del database!

Oltre al nome, abbiamo la possibilità di scegliere il file che conterrà i nostri dati e il file di log che conterrà le informazioni relative alle operazioni eseguite all’interno del database. Queste informazioni possono essere lasciate così come sono impostate di default.

Opzioni di creazione di un database Opzioni per la creazione di un database

Interessante è la funzionalità relativa all’aumento automatico delle dimensioni del database: di base, come mostrato in figura, la dimensione allocata inizialmente è di 8 MB. Una volta che questo spazio sarà stato occupato, seguendo la configurazione di default prevede che vengano allocati 64 MB in più per il database.

Questa opzione può essere gestita in maniera che le dimensioni massime siano limitate a un valore specifico oltre il quale il database non scrive più, oppure, come di default, non abbia alcun limite.

In questa tabella di riepilogo è inoltre specificato il percorso dove i file relativi ai dati del database verranno memorizzati; solitamente, si trovano sotto la cartella di installazione di SQL Server Express sotto la cartella data.

File dei dati memorizzati in SQL Server File dei dati memorizzati in SQL Server

Risorse utili

Se ti è piaciuto questo articolo, non ti dimenticare di commentare e condividere! ⬇️

Ti potrebbe interessare anche...

avatar

Social